Libri CdF

  • Nuovo
15,00 €
Il 16 marzo 2018 è stato approvato il D.Lgs. 34/2018 meglio noto come Testo Unico su Forestale e filiere forestali (TUF). L’approvazione è stata difficile e fortemente contrastata ed ha causato quella che in Italia è stata la “prima guerra per le foreste”: una spaccatura evidente e trasversale al mondo accademico, ma non solo. Il dossier presente nel numero 234 di Sherwood fa il punto della situazione dopo l’approvazione definitiva.
Disponibile
  • Prezzo scontato
  • Nuovo
34,20 € 38,00 €

Costruire e vivere una casa di legno a km dodici:  sogno o realtà?

Nell’anniversario dei 10 anni dalla sua impresa, esce il cofanetto con i due libri di Samuele Giacometti nei quali si descrive che la casa costruita con legno locale non è un sogno, ma una realtà!

Disponibile
Sherwood e Tecniko Pratiko
  • Nuovo
58,00 €

Sherwood

Sherwood - Foreste ed Alberi Oggi (Sherwood) è una rivista tecnico-scientifica, diffusa solo per abbonamento, prodotta in 8 numeri all’anno, che tratta attraverso articoli e rubriche, tematiche relative al settore forestale. Alcuni tra i principali argomenti di cui si occupa Sherwood sono selvicoltura e gestione forestale, arboricoltura da legno, meccanizzazione ed utilizzazioni boschive, tecnologia del legno, produzione di biomasse legnose per energia, ecologia e botanica, educazione ambientale, politiche e finanziamenti per le attività di settore. I destinatari di articoli e notizie sono soprattutto  tecnici forestali, pubblici e privati, imprenditori e proprietari boschivi, e chi si occupa di gestione e fruizione dei boschi e delle filiere connesse.

Alla rivista viene allegato ogni numero il supplemento Tecniko e Pratiko (T&P)  che offre informazioni tecniche e prezzi su attrezzature, macchine, legname e tutto ciò che può servire a livello operativo per lavorare con gli alberi e il legno, in foresta e fuori foresta.

Disponibile
  • Nuovo
10,00 €

Alto fusto sempre migliore del ceduo?

Questo Quaderno è l’occasione per riflettere sulle scelte selvicolturali attraverso le conoscenze, le esperienze e le opinioni di 31 esperti con diverse professionalità relative al bosco.
Un’occasione di riflessione sull’atteggiamento che dovrebbe adottare il selvicoltore prima che sulla sola scelta della forma di governo da applicare al singolo bosco.

Disponibile
  • Nuovo
20,00 €

e prodromi di Selvicoltura per l'Urbanistica

Il quarto manuale della Collana “Conoscere la tecnica selvicolturale”, edito dalla Compagnia delle Foreste, tratta di aspetti della Selvicoltura variamente connessi con i Beni Culturali, individuati in Italia dal Codice dei Beni Culturali del 2004, che costituiscono un patrimonio di grande rilevanza nazionale dal punto di vista sia qualitativo sia quantitativo.
Una parte considerevole dei Beni Culturali è interessata dal cosiddetto “biodeterioramento”, ossia da processi di alterazione dello stato originario dovuti all’azione di quasi tutti gli organismi viventi: dai batteri ai funghi, dalle piante agli animali. Anche gli alberi, quindi, partecipano al biodeterioramento di alcuni Beni Culturali. In questa veste essi sono considerati dalla Malerbologia, ossia da quella Disciplina che studia le “malerbe”: piante infestanti, in primo luogo delle colture agrarie, ma anche di altre colture e dei manufatti opera dell’uomo(1).

La seconda parte del manuale è dedicata ai Beni Culturali e bosco dove si traccia l’area di competenza della Selvicoltura Urbana, Parchi e Giardini, specificatamente dedicata alla gestione dei giardini e dei parchi e che non sarà trattata in questo manuale.
Si tratta invece di situazioni che possono essere distinte, in prima approssimazione, in due grandi gruppi.
Il primo, che si può definire dei Beni Culturali nel bosco. Il secondo, dei Beni Culturali con bosco.
Gli Autori hanno accompagnato la descrizione delle diverse soluzioni tecnico-gestionali proposte con esempi riferiti a realtà o di una certa rilevanza nazionale o ben note agli autori.

Un ultimo capitolo (terza parte) accenna, invece, a un tema di notevole attualità e rilevanza mediatica:
boschi presenti in aree variamente abitate ai quali si possono attribuire significati culturali e colturali diversi, ancora non sufficientemente noti e/o spesso dimenticati.

Disponibile
  • Nuovo
25,00 €

Da ormai alcuni anni il Regolamento UE n° 995/201 O (EUTR) è diventato un tema di attualità e ampia discussione nel comparto della raccolta, importazione e commercio del legno a livello globale. In particolare l'introduzione della cosiddetta due diligence, ovvero un nuovo approccio basato sull'analisi del rischio di introdurre sul mercato legname e prodotti derivati di origine illegale, unitamente all'assunzione di responsabilità degli Operatori nell'autodeterminazione e controllo della propria attività, hanno fatto evidenziare, almeno inizialmente, una serie di difficoltà nel comprenderne a pieno le prescrizioni. Peraltro gli stessi organismi comunitari e nazionali delegati a diffondere le informazioni a riguardo e le procedure per soddisfare i requisiti legislativi previsti non sempre sono riusciti a mettere a punto strumenti efficaci per garantirne un'agevole applicazione.

Disponibile
  • Nuovo
9,00 €

La Guida “Gli Arboreti Sperimentali di Vallombrosa - Percorsi viventi attraverso la storia e le culture” è un utile strumento per godere a pieno della visita ma anche un valido contributo di consultazione e documentazione bibliografica e offre materiale che soddisfa sia aspetti scientifici, didattici e amatoriali. Il volume è presentato in modo snello ed immediato da Cristina Gasperini, laureata in Scienze Forestali e Ambientali a Firenze.

La descrizione degli arboreti, che coprono una superficie di circa 12 ettari divisi in varie sezioni con oltre 1600 piante d’alto fusto appartenenti a più di 600 fra specie, sottospecie e cultivar è presentata in questa guida sotto forma di schede. Per ciascuna delle piante trattate vengono riportate la classificazione botanica, aspetti morfologici, ecologici, impieghi, informazioni, curiosità. La Guida è arricchita da una mappa riassuntiva e da sei percorsi tematici dove emergono i Giganti (fra i quali spiccano Pinus lambertiana altezza: 49 m e Thuja plicata diametro: 6,3 m ), le raccolte delle piante della flora Europea, Americana, Asiatica, quelle di Uso Ornamentale e quelle di Importanza economica. Completano il volume un Glossario, utilissimo soprattutto per gli amatori, una Bibliografia ed una Sitografia di riferimento.

Disponibile
  • Nuovo
10,90 €

VERSIONE DIGITALE: Scaricabile tramite APP, disponibile su iTunes (Apple) o Google Play (Android)

Amerigo Alessandro Hofmann ha pubblicato un libro dal titolo “I forestali oggi non capiscono”. Bene inteso, l’Autore non dubita che i funzionari e i professionisti di oggi sappiano comprendere quali siano stati i grandi cambiamenti e quali siano state le grandi cause economiche e sociali che li hanno determinati. Si suppone, invece, che sia meno facile conoscere e comprendere i modi con cui si svolgeva l’attivitą quotidiana nei rapporti con la scala gerarchica e con le figure economiche interessate al bosco e quanto altro che potesse interessare la professionalità fino a coinvolgere la vita famigliare. Sul tema dei bei tempi andati, Amerigo Hofmann è un testimone quanto mai attendibile perché fa parte di una prestigiosa discendenza durata per tre generazioni.
Lui (Amerigo Hofmann il Giovane; Igo per gli amici) è stato funzionario del Corpo Forestale attivo nelle pratiche degli ultimi acquisti delle foreste demaniali e, poi, funzionario della Regione Toscana. L autore di pubblicazioni. Il suo babbo (prof. Alberto Hofmann) è stato un validissimo funzionario e nello stesso tempo vero e proprio scienziato nel ramo dell’Ecologia Forestale e delle Scienze della Vegetazione. Il nonno (Amerigo Hofmann il Vecchio), che era triestino, ha vissuto il passaggio fra l’ambiente tutto particolare dell’Impero asburgico e la nostra amata Italia tanto più che, nonostante il cognome, apparteneva ad una famiglia di irredentisti. Professore all’Università di Vienna, venne inviato in Giappone per collaborare alla istituzione degli studi forestali. Infine, dopo il 1918 entrė nell’amministrazione forestale italiana con incarichi nella riorganizzazione delle foreste demaniali e nel rimboschimento.
L’Autore ha scelto un modo di esposizione tutto particolare. Anche i fatti relativi al babbo ed al nonno vengono narrati in prima persona come se si trattasse di brani autobiografici.
La conseguenza è che la lettura diventa più facile e scorrevole.

Disponibile
  • Nuovo
18,00 €

Samuele Giacometti sa sognare, non ci sono dubbi, ma sa anche dare sostanza ai propri sogni.
Questo secondo libro ne è una dimostrazione concreta. Dopo essere andato in bosco, aver scelto le proprie piante in una foresta certificata PEFC, aver aspettato che il legno si stagionasse e averlo trasformato in una casa di 156 m2 , è andato a viverci con la sua famiglia.

Il gioco poteva sembrare arrivato a conclusione, ma non per Samuele. Lui ha voluto misurare la bontà della sua scelta ed oggi, con questo libro, mostra non solo quanto sia umanamente gratificante condividere con i propri cari l’esperienza della vita in una casa di legno, ma anche quanto sia conveniente ed eticamente coerente con l’idea di sostenibilità. Con dati, tabelle e confronti rispetto all’edilizia tradizionale, il libro mostra come la scelta di aver prodotto una casa di legno energeticamente efficiente, in cui siano integrate le più moderne tecnologie e un pizzico d’attenzione, porti a risparmi tangibili e consistenti. Risparmi che si possono protrarre, ogni mese, per decenni.

Disponibile
navigation