Conoscere

  • Nuovo
19,00 €

Andrea Bernardini è un raro caso di naturalista “forestalizzato” che cerca di rispondere alla domanda ineludibile del libro (Il bosco si può tagliare, o no?), ma la risposta non è univoca. Non lo è semplicemente perché in contesti complessi come quelli forestali non esistono “ricette” valide per qualsiasi caso. Il libro fornisce una vasta gamma di casi reali, di aneddoti o di colorite descrizioni di tipi umani con cui si deve misurare non solo ogni decisione, ma anche ogni azione pratica sul territorio

Disponibile
  • Nuovo
25,00 €

La storia umana e professionale di un grande forestale italiano lungo l’arco del Novecento

Dalla selvicoltura agronomica a quella naturalistica: un percorso incessante di ricerca volto a migliorare costantemente la gestione forestale

Un racconto che ha tanto da insegnare anche alle giovani generazioni di forestali

Disponibile
20,00 €

Questo libro tratta del contributo che la selvicoltura può dare alla gestione del paesaggio. Se si considera che in Italia la norma attribuisce a tutti i boschi un valore paesaggistico, ne deriva che il selvicoltore deve essere in grado di formulare considerazioni e prendere decisioni che tengano conto anche del bene paesaggio. Ciò determina spesso la necessità di dover trovare soluzioni di equilibrio tra paesaggio e altri “usi” del bosco. Il testo propone quindi un metodo di dialogo tra selvicoltore e altre figure coinvolte nella gestione del bosco-paesaggio. Non ci sono nuove tecniche selvicolturali, ma un processo logico che, tenendo conto prioritariamente del paesaggio, consente di scegliere di volta in volta la tecnica o la combinazione di tecniche più adatte.

Disponibile
20,00 €

A poca distanza di tempo dai gravi effetti sulle foreste del nord est dell’Italia causati dalla Tempesta Vaia del 29 Ottobre 2018, esce questo quinto libro della Collana “Conoscere la tecnica selvicolturale”, edito dalla Compagnia delle Foreste. Il libro tratta delle attività che la Selvicoltura può svolgere per prevenire o attenuare le conseguenze di azioni perturbative causate da fattori ecologici, biotici e abiotici, sul “normale” funzionamento dei boschi e per accelerare il ripristino delle situazioni presenti prima dell’evento.

Disponibile
24,00 €

Questo volume contiene un inquadramento generale sui funghi a cui segue la descrizione delle caratteristiche ecologiche delle principali specie di tartufo e delle più importanti specie simbionti. La descrizione degli ambienti naturali di produzione fa particolare riferimento alla Toscana, mentre le nozioni di base della selvicoltura più adatta a favorire i tartufi, le informazioni relative alla produzione e al controllo delle piantine micorrizzate nonché alla realizzazione di tartufaie coltivate, hanno una valenza generale.

Ancora valore generale hanno la ricerca e le corrette tecniche di raccolta dei tartufi, mentre la normativa regionale di settore a cui ci si riferisce è quella della Toscana.

Disponibile
9,99 €

Versione e-book

Il nuovo Regolamento europeo sul legno legale n. 995/2010 (EUTR), in vigore dal 3 Marzo 2013, coinvolge l’industria, gli operatori, i commercianti e i tecnici della filiera del legno, dal bosco ai prodotti finiti, introducendo l’obbligo della Dovuta Diligenza (Due Diligence) e della tracciabilità della materia prima.

La nuova norma europea, di importanza fondamentale per porre fine al commercio di legno illegale e alla conseguente gestione non corretta delle foreste del Pianeta, pone obblighi che tutti gli attori del settore legno, suddivisi dal Regolamento tra “Operatori” e “Commercianti”, dovranno attuare.

Questo volume rappresenta un valido supporto nozionistico e operativo per tutte le figure coinvolte nel Regolamento EUTR, in quanto affianca l’illustrazione della normativa, dalla genesi ai suoi aspetti più pratici, ad un’ampia collezione di allegati che riuniscono in un unico contenitore tutti i testi di legge tradotti in italiano e le indicazioni pratiche per l’interpretazione della norma.

Disponibile
19,00 €

Il nuovo Regolamento europeo sul legno legale n. 995/2010 (EUTR), in vigore dal 3 Marzo 2013, coinvolge l’industria, gli operatori, i commercianti e i tecnici della filiera del legno, dal bosco ai prodotti finiti, introducendo l’obbligo della Dovuta Diligenza (Due Diligence) e della tracciabilità della materia prima.

La nuova norma europea, di importanza fondamentale per porre fine al commercio di legno illegale e alla conseguente gestione non corretta delle foreste del Pianeta, pone obblighi che tutti gli attori del settore legno, suddivisi dal Regolamento tra “Operatori” e “Commercianti”, dovranno attuare.

Questo volume rappresenta un valido supporto nozionistico e operativo per tutte le figure coinvolte nel Regolamento EUTR, in quanto affianca l’illustrazione della normativa, dalla genesi ai suoi aspetti più pratici, ad un’ampia collezione di allegati che riuniscono in un unico contenitore tutti i testi di legge tradotti in italiano e le indicazioni pratiche per l’interpretazione della norma.

Disponibile
20,00 €

Volume della collana Conoscere, di Compagnia delle Foreste, dedicato alle problematiche tra fauna selvatica (ungulati) e foreste. Si tratta dell’analisi della bibliografia riguardante nello specifico l’impatto di cervi, caprioli e daini sugli ecosistemi forestali, in particolare sulla rinnovazione, che raccoglie una panoramica sulla ricerca svolta dal secondo dopoguerra fino ad oggi, considerando studi ed esperienze applicative in ambito europeo ed italiano.

Disponibile
25,00 €

Funghi, tartufi, frutti, miele, oli essenziali, resine, erbe, sughero …

Il bosco non è solo legno. Anche per questo con la selvicoltura si può puntare ad ottenere una gran quantità di beni immateriali e materiali: tra questi i cosiddetti “prodotti non legnosi”.

Talvolta, nell’ottica dell’integrazione tra benefici materiali e immateriali, sono proprio i prodotti “non legnosi” a creare economia forestale: legno sì, protezione del suolo, regimazione delle acque, paesaggio, ma anche funghi, tartufi, frutti, miele, oli essenziali, resine, erbe, sughero e altri ancora. Fare selvicoltura anche per i prodotti non legnosi conferisce maggior valore al bosco e permette piccole integrazioni di reddito a intervalli di tempo molto ravvicinati rispetto al legno; spesso anche annuali.

Il Professor Roberto del Favero e il Professor Mario Pividori, entrambi dell’Università di Padova, con questo nuovo manuale che inaugura la Collana di Compagnia delle Foreste “Conoscere la tecnica selvicolturale”, ci introducono alle tecniche che possono essere messe in campo per ottenere i principali prodotti forestali non legnosi: un vuoto spesso lasciato dai classici volumi di selvicoltura che questa pubblicazione punta a colmare.

Si tratta di un volume originale, ricco di contenuti e curiosità: essenziale nella libreria di tecnici, selvicoltori, proprietari e gestori forestali!

Disponibile
navigation